VIAGGI CON ACCOMPAGNATORE:


Tour del Portogallo insolito e originale

dal 27 marzo al 3 aprile 2024

Un viaggio fra storia e cultura per cogliere l’essenza del Paese attraverso l’arte, la musica, la natura e l’enogastronomia. 1 giorno – 27/03/24 – RAVENNA – VENEZIA-LISBONA Ritrovo dei Sig.ri partecipanti a Ravenna in Piazzale Natalina Vacchi, incontro con l’accompagnatore, sistemazione in pullman e trasferimento riservato all’aeroporto di Venezia. Arrivo, disbrigo delle formalità doganali e partenza con volo di linea diretto per Lisbona, la splendida capitale del Portogallo, una delle città più vivaci e carismatiche d’Europa che mescola piacevolmente il proprio patrimonio tradizionale con una mentalità liberale ed una straordinaria modernità. Arrivo, incontro con l’assistente, sistemazione in pullman e trasferimento in hotel. Durante il trasferimento si attraverserà questa città con un patrimonio culturale fortemente radicato e che vanta una lunghissima storia. Sistemazione nelle camere riservate. Nel tardo pomeriggio incontro con la guida e trasferimento per la partecipazione ad un Workshop di Cucina Portoghese, che rappresenta la storia del Paese, fatta di incontri con culture e tradizioni diverse, dove si mescolano profumi e sapori provenienti dal suo passato fatto di naviganti e marinai. Un team di chef locali professionisti guiderà attraverso l’elaborazione di un pasto portoghese di tre portate, al termine del quale l’esperienza si concluderà con la consumazione del menù preparato accompagnato da ottimi vini locali. Rientro in hotel per il pernottamento. 2 giorno –28/03/24 LISBONA Prima colazione in hotel. Incontro con la guida ed intera giornata dedicata alla visita di Lisbona, estesa su sette colline percorse da viuzze tipiche dalle quali si gode una bella vista sulla città, sull’estuario del fiume Tago, sui lunghi ponti che lo attraversano e sull’Oceano. L’itinerario si svolge in centro storico. La Baixa è il quartiere più centrale e importante di Lisbona. Fu ricostruito, dopo il terremoto del XVIII secolo, dal Marchese di Pombal, in stile classico, con vie geometriche ed edifici dalle facciate rivestite con le piastrelle tipiche di Lisbona. In questo quartiere ci sono le piazze e le strade più emblematiche di Lisbona. L'Avenida da Liberdade è un bellissimo viale, lungo poco più di un chilometro. È la strada più sontuosa di Lisbona, con edifici del XIX secolo e marciapiedi ricoperti di mosaici, che formano immagini in bianco e nero. È una strada piena di caffetterie, monumenti e giardini. Il quartiere storico dell’Alfama è il più caratteristico di Lisbona, una sorta di scrigno che custodisce l’anima della città: mentre altri quartieri vennero duramente danneggiati, quando non completamente distrutti dal terremoto l’Alfama subì danni limitati e per questo conserva ancora intatto il suo fascino romantico. Viene chiamato anche il quartiere del fado perché molte delle sue taverne propongono concerti e spettacoli di musica tradizionale portoghese. Spesso associato con l’Alfama è il Castello di San Giorgio, arroccato in cima alla collina dove sorsero anticamente i primi insediamenti abitati della capitale portoghese, il suggestivo edificio domina dall’alto il centro di Lisbona. Pranzo libero in corso di escursione. Pomeriggio dedicato alla zona di Belem, un quartiere ad ovest di Lisbona. Qui sorgono alcune delle principali attrazioni turistiche della città ed il motivo risale nella storia: dal quartiere di Belem partirono nel XV secolo le navi che andarono per prime alla scoperta dell’India, del Brasile e dell’Africa Orientale, tracciando rotte marittime fino ad allora sconosciute. Il vero capolavoro architettonico è il Monastero dos Jeronimos ,di cui si visiterà anche l’interno, è un imponente edificio che celebra il grande navigatore Vasco de Gama e la potenza marittima del Portogallo. Fu costruito per volontà del re Manuel I nel luogo in cui sorgeva la chiesa dove Vasco de Gama si ritirò con il suo equipaggio la notte prima della storica partenza per la via delle Indie; non stupisce quindi la dedica a San Geronimo, protettore dei marinai. Considerato l’esempio più raffinato di stile manuelino, uno stile architettonico che fonde elementi tardo gotici ed eleganza rinascimentale, questo sontuoso edificio lascia a bocca aperta per la bellezza delle sue decorazioni, i portali riccamente ornati, il chiostro monumentale e lo splendido contrasto tra il colore bianco della pietra con cui è stato realizzato e l’azzurro del cielo. A poca distanza si trova la celebre Torre di Belém, un bastione alto 30 metri e circondato da quattro torri più piccole Possente ed elegante al tempo stesso, è una costruzione magnifica, di grande impatto visivo e dalla forte valenza simbolica: come altri monumenti  di questo quartiere, è fortemente legato ai secoli d’oro del Portogallo e alle ricchezze conquistate con le imprese marittime. L’esterno è riccamente ornato. La visita prosegue con il Monumento alle Scoperte che con la sua imponente grandezza domina l’intero quartiere. È una vista che lascia senza fiato, sia per le enormi dimensioni sia per l’eccezionale contrasto che si crea tra il marmo bianco della scultura e l’azzurro del cielo. Al termine della visita degustazione dei Pasteis de Bélem, pasticcini tipici di Lisbona a base di pasta sfoglia e crema, con la superficie bruciacchiata e una spolverata di zucchero a velo e cannella. L’origine del Pastèl de Belèm pare risalire agli inizi del XIX secolo e sarebbe da rintracciare tra le mura del monastero che sorgeva nei pressi di una raffineria della canna da zucchero. Si crede che la sua formula magica sia stata un’invenzione di uno dei monaci che vivevano proprio nel monastero. Cena libera. Pernottamento in hotel a Lisbona. 3 giorno – 29/03/2024 LISBONA – CABO DA ROCA –SINTRA – OBIDOS – CALDAS DA RAINHA Prima colazione in hotel, partenza in direzione di Sintra e sosta panoramica al faro di Cabo da Roca, il punto più occidentale dell’Europa continentale. Fino al XIV secolo si credeva che queste scogliere brulle e sferzate dal vento fossero il confine del mondo, ancora oggi quest’area si caratterizza per un’atmosfera indomita e remota. Lo spettacolare paesaggio battuto dal vento è l’attrazione principale che rende Cabo da Roca il luogo ideale per apprezzare la bellezza della natura incontaminata. Arrivo a Sintra, residenza estiva dei re portoghesi immersa in una natura rigogliosa che sembra appartenere con la sua atmosfera da fiaba ad un’altra dimensione. A piedi ci si dirige a la Quinta da Regaleira: uno dei luoghi più enigmatici di Sintra. Il Palacio da Quinta da Regaleira è una villa ottocentesca in stile manuelino circondata da stravaganti giardini con elementi che si rifanno alla mitologia, alchimia, massoneria, e mescola insieme gli stili più bizzarri: mistico, romanico, gotico,medievale e rinascimentale. Nacque dalla fantasia visionaria di un ricco collezionista di libri e farfalle grazie ai proventi dei suoi commerci di caffè e pietre preziose con il Brasile. La facciata è interamente ricoperta da sculture simboliche e sembra uscita da un nero romanzo gotico mentre il giardino spirituale e romantico è un invito a perdersi alla scoperta di tutti i richiami filosofici e massonici. Un cenno speciale merita la Capela da Santissima Trindade, da cui, scendendo una scalinata a spirale che si addentra in un monumentale pozzo iniziatico, si accede ad una cripta; in fondo al pozzo si giunge attraverso una grotta ad un sorprendente lago che si trova nei giardini. Pranzo in ristorante. Proseguimento per Obidos, affascinante cittadina medioevale, il cui centro storico è un labirinto di vie ciottolate, con edifici bianchi, gialli e blu ricoperti di bouganville, con porte colorate e decorazioni manueline. Degustazione di Ginjinha, liquore tipico di questa regione che si ottiene da un frutto che si chiama Ginja, di colore rosso e sapore agrodolce, simile alla ciliegia, arrivato in Portogallo intorno al XV secolo proveniente da una ricetta di monaci. Partenza alla volta di Caldas da Rainha. Cena libera. Pernottamento in hotel a Caldas da Rainha. 4 giorno – 30/03/24 CALDAS DA RAINHA- TOMAR- COIMBRA Prima colazione in hotel. Visita di Caldas da Raihna famosa per le sorgenti termali che conobbe il suo massimo splendore tra la fine del XIX secolo e l’inizio di quello successivo, diventando uno dei luoghi preferiti della nobiltà e dell’aristocrazia ed importanti figure della cultura portoghese. Partenza per Tomar, antica sede dell’Ordine dei Templari, affascinante città per la ricchezza artistica e culturale. Visita del Convento di Cristo, un interessante patrimonio UNESCO che fu quartiere generale dei Cavalieri Templari, un convento costruito su una collina sopra la città e circondato da una cinta muraria. E’ un edificio dal fascino unico, con numerose cappelle, chiostri e cori che fondono elementi decorativi gotici, manuelini e rinascimentali. Il pezzo forte del complesso è la straordinaria Charola, l’originaria chiesa romanica costruita su imitazione del Sacro Sepolcro a Gerusalemme. L’interno è un misto di semplicità di linee e ricchezza di decorazioni; la sua forma circolare permetteva ai nobili di assistere alle celebrazioni liturgiche montati a cavallo. Il Coro alto magnifico esempio di coro in stile manuelino e la finestra sul lato ovest della chiesa, anch’essa in stile manuelino che celebra le grandi scoperte del Portogallo. Pranzo in ristorante. Proseguimento per Coimbra che fu la capitale del Paese per oltre cent’anni e vanta l’università più antica del Portogallo nonché una delle più antiche d’Europa.Visita dell’Università fondata nel 1290. La sede storica sorge nell’Alta di Coimbra, il nucleo antico della città, e comprende eleganti ed austeri palazzi medievali e rinascimentali raccolti intorno al Páteo das Escolas e dominati da un’imponente torre la cui campana scandisce i ritmi della vita accademica. L’edificio accoglie la magnifica Biblioteca Joanina, che conserva più di 300 mila volumi dal XVI al XVIII secolo, disposti su elegantissimi scaffali decorati con talha dourada (legno intagliato ricoperto da una lamina d’oro). Durante la visita spettacolo di Fado, celebre simbolo portoghese, con degustazione di vino Porto o di vino moscato de Douro. Un’ immagine semplice descrive il Fado, una musica del mondo… ma profondamente portoghese, diventata dal 2011 Patrimonio dell’Umanità dell’Unesco: uno scialle, una chitarra, una voce e molto sentimento. Cena libera. Pernottamento in hotel a Coimbra. 5 giorno – 31/03/24 COIMBRA – AVEIRO –PORTO Prima colazione in hotel e partenza per Aveiro, il piccolo villaggio di pescatori di un tempo, oggi trasformato in una bella e vivace cittadina. Un luogo in cui il colore e la luce sanno dare il massimo complice la bellezza del Ria de Aveiro, il sistema lagunare di canali, isolotti e saline, che giungono sino alla Costa Nova sull’Oceano Atlantico. Queste sue caratteristiche, unite all’utilizzo dei moliceiros, le tipiche barche colorate a forma di gondola che solcano i canali del Ria, hanno portato alla definizione di Aveiro come “piccola Venezia del Portogallo”. Visita guidata alle Saline di Aveiro, per ammirare la flora e la fauna , dove la produzione del sale è piuttosto antica, anche più del paese stesso ed il sale viene ricavato con metodi millenari. Si proseguirà con visita panoramica della città e delle case colorate di Costa Nova, la zona balneare dove si  racconta che i pescatori che abitavano in questa regione iniziarono a dipingere le loro case in modo che fosse possibile riconoscerle da lontano (proprio come accadeva nell’isola veneziana di Burano) quando tornavano da un viaggio in alto mare. Al termine della visita degustazione degli “Ovos Moles” un prodotto da forno prodotto dall'unione dei tuorli d'uovo crudi con lo sciroppo di zucchero, attraverso un processo di lavorazione delicatissimo che vanta un’origine secolare che risale al 1502, tramandato di generazione in generazione dalle donne educate all’interno dei conventi. Partenza per Porto, splendida città definita la capitale del nord del Portogallo nota per i suoi grandi ponti e la produzione del vino porto. Pranzo libero sul lungofiume nel quartiere medievale della Ribeira dove strette stradine acciottolate passano in mezzo ai caffè e alle case dei vecchi mercanti. Visita dell’affascinante centro storico affacciato sul fiume e caratterizzato da edifici dalla bellezza autentica, rivestiti da antiche maioliche: durante la visita a piedi si ammireranno diversi monumenti. il Palacio da Bolsa costruito sui resti del convento dei francescani, la cui costruzione ebbe inizio nel 1842 e fu inaugurato quasi mezzo secolo dopo, nel 1891.All'interno di questo edificio Neoclassico, dichiarato Monumento Nazionale, si trova un grande cortile centrale, il Cortile delle Nazioni, coperto da una struttura in vetro da cui entra molta luce nel palazzo. Salendo per una scalinata in granito e marmo, al secondo piano si trovano varie stanze, dalla Sala Dorata con rivestimento in oro, alla Sala delle Assemblee Generali, che sembra rivestita in legno, fino a raggiungere la più importante: la Sala Araba di oltre 300 metri quadrati in stile moresco, ispirata all'Alhambra. La Torre dos Clerigos, con i suoi 76 metri d’altezza, è la Torre più alta del Portogallo e la stazione di Sao Bento, la cui facciata anonima non rivela la bellezza dell’atrio che porta ai binari: più di 20.000 Azulejos (piastrelle) dipinte in bianco e blu ad inizio ‘900 da Jorge Colaco, il più importante decoratore portoghese. Appena entrati si viene invasi dal colore azzurro/blu delle piastrelle che riproducono la storia dei mezzi di trasporto in ordine cronologico, dai primordi fino alla comparsa del treno. I pannelli di grandi dimensioni raffigurano invece scene della storia del Portogallo.Cena libera. Pernottamento in hotel a Porto 6 giorno – 01/04/24 GUIMARAES –REGUA – VALLE DEL DOURO Prima colazione in hotel e partenza per Guimaraes, città d’antichissima origine, considerata una delle più belle località storiche del nord del Portogallo. I portoghesi la considerano il luogo di nascita del loro paese in quanto qui nacque il primo re del Portogallo Alfonso I. Visita del centro storico che si sviluppa in un affascinante labirinto di vie lastricate e piazze. Passeggiando si ammirano le terrazze, le logge in granito, i balconi in ferro battuto, le torri, i chiostri e i magnifici palazzi storici che si affacciano lungo le vie del centro. Proseguimento per una piacevole escursione lungo la valle del Douro, la regione vitivinicola più antica del mondo immersa in un affascinante paesaggio rurale in cui la bellezza della natura e l’intervento dell’uomo si fondono con armonia. Viene chiamata anche la valle incantata per la bellezza ed il fascino dei suoi paesaggi dove l’uva viene ancora raccolta a mano. Pranzo in una tipica fattoria a Regua. Proseguimento verso Pinhao e crociera sul fiume Douro con degustazione di vino Porto per ammirare la bellezza, i colori e la caratteristiche del paesaggio e dei piccoli paesi che si susseguono. Rientro a Porto, cena libera e pernottamento in hotel a Porto. 7 giorno – 02/04/24 PORTO – BATALHA – NAZARE’ - LISBONA Prima colazione in hotel e partenza per Batalha per la visita del Monastero di Santa Maria della Vittoria, dedicato alla battaglia che nel 1385 assicurò ai portoghesi l’indipendenza dagli spagnoli. E’ uno degli edifici religiosi più impressionanti del Portogallo e la sua maestosità richiese più di un secolo di costruzione. E’ una bellissima rappresentazione della transazione dallo stile architettonico gotico al decorativo stile manuelino. Il monastero è costruito in uno stile originale portoghese dato da un miscuglio di gotico flamboyant e gotico perpendicolare che trova pochi esempi in Europa. L'architettura maestosa del monastero è realizzata in pietra bianca di Porto de Mós, diventata giallo ocra nel corso dei secoli Come tutte le chiese rette dai domenicani, non ha un campanile. Proseguimento per Nazaré consideratala più pittoresca località costiera dell’Estremadura. Dominata da un gigantesco promontorio a picco sul mare deve il suo fascino al profondo ed indissolubile legame con l’oceano: un mare impetuoso con onde da record. Caratteristica di questo villaggio di pescatori sono le tende colorate in riva alla spiaggia e le pescivendole che ancora oggi come vuole la tradizione indossano sette gonne. Si tratta di donne che trascorrono la vita ad attendere il ritorno a casa dei mariti pescatori, i quali rientrano solitamente dopo aver trascorso una dura settimana in mezzo all’Oceano Atlantico.  La tradizione popolare racconta che,  in passato, per ogni giorno di attesa le donne indossassero un gonnellino colorato che sovrapposto a quello del giorno precedente formava una gonna piuttosto vistosa e decisamente molto spessa e pesante. Sette gonne quindi: sette come i giorni della settimana, sette come le virtù, sette sono anche le onde consecutive dell’Atlantico, che si infrangono prima di acquietarsi per poi riprendere il loro moto ciclico scandito sempre dal numero sette. Pranzo in ristorante. Nel pomeriggio rientro a Lisbona. Cena libera. Pernottamento in hotel a Lisbona. 8 giorno – 03/04/24 LISBONA – BOLOGNA – RAVENNA Prima colazione in hotel. Trasferimento in tempo utile in aeroporto, disbrigo delle formalità doganale e partenza con volo di linea Tap da Lisbona alle ore 13.05 con arrivo a Bologna alle ore 16.55, trasferimento in pullman riservato a Ravenna. QUOTA di PARTECIPAZIONE 2100,00 Euro (Minimo 30 partecipanti) Supplemento camera singola 480,00 Euro (salvo disponibilità) La quota comprende: Trasferimento in pullman privato da Ravenna all’aeroporto di Venezia e dall’aeroporto di Bologna a Ravenna – Volo di linea Tap Air Portugal da Venezia con ritorno su Bologna– tasse aeroportuali – franchigia bagaglio 23 kg – trasferimento aeroporto/hotel/aeroporto in pullman GT – circuito in bus gran turismo con aria condizionata – guida in italiano per tutto il tour –sistemazione in hotels 4 stelle centrali a Lisbona, Caldas da Rainha, Coimbra e Porto in camere doppie con servizi privati con trattamento di pernottamento e prima colazione – workshop di cucina portoghese con chef professionisti per elaborazione di un menù a 3 portate – degustazione de Pasteis de Belem con una bevanda (espresso o bibita) – pranzo in ristorante a Sintra (menù a 3 portate con bevande incluse ¼ di vino e ½ litro di acqua minerale) – degustazione di Ginjinha ad Obidos – pranzo in ristorante a Tomar (menù a 3 portate con bevande incluse ¼ di vino e ½ litro di acqua minerale) – spettacolo di Fado a Coimbra con degustazione di vino Porto o vino moscato del Douro – visita guidata alle Saline di Aveiro – Degustazione di Ovos Moles ad Aveiro – Pranzo in fattoria lungo la valle del Douro con bevande – Crociera sul fiume Douro a Pinhao – Pranzo in ristorante a Nazaré (menù a 3 portate con bevande incluse ¼ di vino e ½ litro di acqua minerale) tutti gli ingressi (Castello di Sao Jorge, Monastero di San Gerolamo a Lisbona, Quinta da regaleira a Sintra, Convento Ordine di Cristo a Tomar, Università di Coimbra, Palazzo della Borsa a Porto, Monastero di Batalha)– noleggio auricolari -assicurazione medico-sanitaria ed annullamento – accompagnatore professionista da Ravenna. La quota non comprende: tassa di soggiorno – extra personali e facoltativi in genere – mance - tutto quanto non indicato alla voce ‘la quota comprende’. Prenotazioni da sabato 13 gennaio a giovedì 25 gennaio 2024 (oltre tale termine solo salvo disponibilità) Acconto € 650,00 al momento della prenotazione. Saldo 30 giorni prima della partenza Per informazioni e prenotazioni: GATTINONI TRAVEL STORE – Via Salara 18 Ravenna – Tel. 0544 /35053 Oppure inviando una mail a ravenna@gattinoni.it e saretericontattati ...

DETTAGLI

Contattami

Iscriviti alla newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato sulle nuove iniziative di Mauro Marino Travel Mate? Lasciami il tuo indirizzo eMail, potrai cancellarti in ogni momento.

* campi obbligatori

Chiedi informazioni

Ti risponderò al più presto.


* Campi obbligatori

Dichiaro di aver Letto l'Informativa sulla Privacy ed Accetto le Condizioni.


© 2024 Mauro Marino Via Fiorita, 30 48121 Ravenna | p.iva 01167550399 | c.f. mrnmra66h29h199r - Progetto web: Indaco Web Solutions - Privacy Policy - Cookie Policy -